mercoledì 28 febbraio 2018

mercoledì 28 febbraio 2018
OSPITALITÀ

Orchestra da Camera di Mantova
Benedetto Lupo pianoforte
Carlo Fabiano violino concertatore

SALIERI Concerto n.1 per pianoforte e orchestra
MOZART Concerto n.19 per pianoforte e orchestra K.459
BEETHOVEN Concerto n.2 per pianoforte e orchestra op.19

Fondata nel 1981 da Carlo Fabiano, da sempre suo primo violino, l’Orchestra da Camera di Mantova emerge da subito per brillantezza tecnica, ricerca di qualità sonora, sensibilità ai problemi stilistici e radicamento cittadino. Nell’ultimo quindicennio la sua attività si è incentrata principalmente sull’ideazione di ambiziosi cicli monografici dedicati a Beethoven, Mozart, Haydn e Schumann. Dalla sua casa, uno dei più bei teatri storici italiani, il Bibiena, gioiello di architettura e di acustica, arriva a Firenze per suonare il repertorio classico, quello che le si addice di più. Tre Concerti per pianoforte in programma, tutti e tre composti a Vienna nella seconda metà del Settecento: un’autentica maratona per il solista, senza un attimo per tirare il fiato. Lui è Benedetto Lupo, barese, accademico di Santa Cecilia, balzato all’attenzione internazionale dopo l’affermazione al Concorso “Van Cliburn” in Texas nel 1989. Sotto le sue mani il Concerto n.1 di Salieri, il K.459 di Mozart e l’op.19 di Beethoven, primogenito dei suoi Concerti però pubblicato per secondo nel 1801.

 

Firenze, Teatro Verdi
mercoledì 28 febbraio 2018 ore 21.00 > ACQUISTA BIGLIETTO
concerto trasmesso in differita su Rete Toscana Classica