mercoledì 8 novembre 2017

mercoledì 8 novembre 2017

Enrico Dindo
direttore e violoncello

R.STRAUSS Romanza per violoncello e orchestra op.13
GLAZUNOV Le chant du menestrel, per violoncello e orchestra op.71
DVOŘÁK Rondò per violoncello e orchestra op.94
SCHUMANN Sinfonia n.1 op.38 Primavera

> PROGRAMMA DI SALA

Parole d’ordine per i primi quattro concerti di stagione: Yo-Yo Youth Orchestra Youth ORT. È il nome del corso di alta formazione supportato dalla Siae e riservato a dieci giovanissimi musicisti che si faranno le ossa partecipando a queste prime produzioni. Oggi la seconda. Protagonista Enrico Dindo, che all’attività di violoncellista (vent’anni fa la vittoria al Concorso Rostropovich di Parigi l’ha reso un nome di primo piano del concertismo internazionale) accoppia da tempo quella di direttore, per esempio dei suoi Solisti di Pavia e, dal 2014, dell’Orchestra della Radiotelevisione Croata a Zagabria. Per cominciare, tre pagine tardo ottocentesche dove Dindo può far cantare il suo strumento, mostrarne la scioltezza e la flessibilità: la giovanile Romanza in fa maggiore di Richard Strauss, rispuntata fuori dagli archivi del compositore a fine ’900, a un secolo dalla stesura; Le chant du menestrel dove il russo Glazunov dipinge un medioevo da sogno; il Rondò op.94 scritto da un Dvořák cinquantenne appena insignito della laurea honoris causa dall’università di Cambridge. Poi, rimesso nella custodia il violoncello, Dindo affronta la Prima Sinfonia di Schumann (1841), ispirata da un’ode sulla primavera del poeta Adolf Böttiger.

 

Firenze, Teatro Verdi
mercoledì 8 novembre 2017 ore 21.00 > ACQUISTA BIGLIETTO
concerto trasmesso in differita su Rai Radio3

Livorno, Teatro Goldoni
giovedì 9 novembre 2017 ore 21.00