giovedì 18 febbraio 2016

Andrew Gourlay direttore
Benjamin Grosvenor pianoforte
Chiara Morandi violino

TAKEMITSU Nostalghia per violino e orchestra d’archi (1987) Omaggio ad Andrej Tarkovskij
MOZART Concerto n.27 per pianoforte e orchestra K.595
SIBELIUS Valse triste op.44/1
PROKOF’EV Sinfonia n.1 op.25 ‘Classica’
> PROGRAMMA DI SALA
 
Serata che si apre con l'omaggio al cineasta russo Andrej Tarkovskij, scomparso il 29 dicembre di trent'anni fa a Parigi. Negli ultimi anni di vita il regista dell'Infanzia di Ivan, Solaris e Nostalghia, è stato molto legato a Firenze che l'accolse, esule politico, dandogli la cittadinanza onoraria e un appartamento a Palazzo Gianni-Vegni in via de' Bardi; tuttora vi risiede il figlio a tutelarne il lascito artistico e documentario. In questo concerto pagine legate alle sue predilezioni e al suo ricordo, compreso il pezzo per violino e archi, intitolato Nostalghia appunto, che il compositore giapponese Toru Takemitsu gli dedicò dopo la morte: ne è solista Chiara Morandi, spalla dei secondi violini dell'Ort. Dalla Gran Bretagna arrivano invece il ventiduenne talento Benjamin Grosvenor (per l'ultimo dei Concerti per piano di Mozart, il K. 595) e, per la prima volta in Italia, il direttore d'orchestra Andrew Gourlay guida attuale dell'Orquesta Sinfonica de Castilla y León, nato però in Giamaica da una famiglia di origine russe. 
Firenze, Teatro Verdi
giovedì 18 febbraio 2016 ore 21.00 > ACQUISTA BIGLIETTO
Arezzo, Auditorium Fiere e Congressi
venerdì 19 febbraio 2016
Follonica, Teatro Fonderia Leopolda
sabato 20 febbraio 2016

Per poter condividere i nostri contenuti su Twitter devi aver accettato l'utilizzo dei cookie
Per poter condividere i nostri contenuti su Facebook devi aver accettato l'utilizzo dei cookie
Per poter condividere i nostri contenuti su Google+ devi aver accettato l'utilizzo dei cookie