venerdì 21 ottobre 2016

CONCERTO di INAUGURAZIONE
Daniele Rustioni
direttore

Benedetto Lupo pianoforte
ORT in collaborazione con il Conservatorio 'L.Cherubini' di Firenze e l'Istituto 'R.Franci' di Siena

ANTONIONI Nostro mare | vincitore Play It! 2015
RACHMANINOV Rapsodia su un tema di Paganini op.43
ČAJKOVSKIJ Sinfonia n.6 op.74 ‘Patetica’
>> PROGRAMMA DI SALA
>> FOTO GALLERY
 
Per tre volte, quest’anno, ascoltiamo Daniele Rustioni: tre programmi collocati strategicamente a inizio, metà e fine stagione. Rustioni, 33 anni, è il nostro direttore principale dal giugno 2014 e tra pochi mesi lo diventerà anche dell’Opera Nazionale di Lione. Questo suo primo concerto punta su composizioni a grande organico strumentale come le Variazioni su un tema di Paganini di Rachmaninov (con Benedetto Lupo, nome di eccellenza tra i pianisti italiani) e la Patetica di Čajkovskij che l’autore poté ascoltare un’unica volta nove giorni prima di avvelenarsi per il timore che venisse resa pubblica la sua omosessualità. Dunque stavolta l'orchestra lievita, raddoppiando di numero, grazie all'immissione di allievi del Conservatorio “Cherubini” di Firenze e dell’Istituto musicale “Franci” di Siena che avranno l'opportunità di apprendere i segreti del mestiere dai professori dell'ORT. Inoltre torna a farsi sentire il pezzo vincitore dell'ultima edizione del festival Play it!: Nostro mare del compositore abruzzese Francesco Antonioni che allude, in note, all’attualità delle migrazioni attraverso il Mediterraneo. 
Firenze, Teatro Verdi
venerdì 21 ottobre 2016 ore 21.00

Altro in questa categoria: mercoledì 16 novembre 2016 »