La cultura accoglie

La cultura accoglie

L’ORT per il C.A.S. di Fiesole | I ragazzi alla loro prima volta in teatro

Al Teatro Verdi i ragazzi del Centro di accoglienza straordinaria di Fiesole: la Fondazione ORT offre loro un’esperienza di conoscere eventi fondamentali della nostra cultura partendo proprio dal “concerto di musica classica dal vivo”. Martedì 13 febbraio, in occasione del Concerto di Carnevale, i ragazzi assisteranno così per la prima volta nella loro vita ad un concerto di musica classica: un’esperienza unica.

Il C.A.S. di Fiesole ospita circa 50 giovani uomini africani richiedenti protezione internazionale. Sono arrivati dalla Libia con ondate migratorie diverse ma in media sono in Italia da circa 2 anni in attesa del provvedimento dei giudici italiani. I ragazzi, tutti di età compresa tra i 18 e i 30 anni, in attesa dell’incontro con la commissione che dovrà decidere del loro futuro in Italia, stanno tutti prendendo lezioni di italiano, a vari livelli. Alcuni stanno andando a scuola per prendere il diploma di terza media e c’è chi, per prepararsi alla vita lavorativa, sta seguendo corsi regionali per l’attestato HACCP. Quasi tutti sono impegnati nel volontariato al fianco di associazioni che operano nel campo del sociale: misericordia, assistenza ad anziani e disabili, ecc.
Il coordinatore del Centro, Davide Delle Cave (psicologo della cooperativa fiorentina Il Cenacolo), ha formato alcuni piccoli gruppi di approfondimento di 8-10 ragazzi, incaricati di sviluppare temi importanti le cui conclusioni saranno poi allargate e discusse con il resto degli ospiti della Casa di Accoglienza.
Uno di questi gruppi in particolare, denominato ludico-culturale, si propone attraverso cinema, arte visiva, musica e teatro, di toccare temi importanti come il rapporto con le varie diversità, ma anche di mettere in contatto i ragazzi con le peculiari realtà culturali della nostra città al fine di stimolare la curiosità e l’interesse creativo.
A tal fine la Fondazione ha ospitato i ragazzi in Teatro con una visita alle sale della nostra struttura, raccontando loro la storia del Teatro Verdi – accolti dal responsabile di sala Fulvio Palmieri – e introducendoli alla preparazione all’ascolto di un concerto di musica classica, con un incontro tenuto da Pierpaolo Ricci viola dell’ORT. In tale incontro sono stati affrontati gli aspetti musicali del concerto in questione, cercando di stimolare la loro attenzione sull’aspetto “rituale” dello spettacolo-concerto, aspetto che, in fin dei conti, accomuna veramente ogni rappresentazione di qualsiasi cultura.