A Battistelli il Premio Abbiati

A Battistelli il Premio Abbiati

Il nostro direttore artistico è tra i premiati della 38.ma edizione

Con grande soddisfazione segnaliamo l’assegnazione a Giorgio Battistelli del prestigioso Premio Abbiati nella sezione “Novità per l’Italia” per il suo Richard III – dramma per musica in due atti – rappresentato alla Fenice di Venezia lo scorso giugno.
Commissionata dalla Vlaamse Opera, Richard III è frutto di una stretta collaborazione tra il compositore, il librettista Ian Burton e il regista Robert Carsen. Dalla prima assoluta del 30 gennaio 2005, avvenuta ad Anversa, l’opera è stata rappresentata con grande successo più di 25 volte in Germania, Francia e Svizzera ed è arrivata solo nel 2018 in Italia.

Nel 2011, la rivista americana Opera News l’ha indicata tra le 20 nuove opere più interessanti di questo secolo.
«La combinazione di un compositore italiano e di una compagnia d’opera fiamminga può sembrare improbabile ma il Riccardo III di Giorgio Battistelli è un contributo avvincente all’opera in lingua inglese», scriveva il New York Times dopo la prima dell’opera a Anversa.

La commissione della 38esima edizione del Premio “Abbiati” era composta da Alessandro Cammarano, Luca Della Libera, Paola De Simone, Andrea Estero, Carlo Fiore, Angelo Foletto, Enrico Girardi, Giancarlo Landini, Gianluigi Mattietti, Gregorio Moppi, Carla Moreni, Alessandro Mormile, Paolo Petazzi, Lorenzo Tozzi.