Menu
  • it
  • en
  • #2024 eventi #Stagione Concertistica

    Concerto di Natale

    martedì 24 dicembre 2024
    Firenze, Teatro Verdi
    martedì 24 dicembre 2024 ore 17:00
    DIEGO CERETTA direttore
    Orchestra della Toscana
    Richard Wagner / 'Träume' per violino e orchestra
    Richard Wagner / Idillio di Sigfrido
    Ludwig van Beethoven / Sinfonia n.7 op.92
    Biglietti
    Intero €22,00 *
    Ridotto €18,00 *
    Under 30 €10,00
    Studenti €5,00
    (*) +€2,00 se acquistati in prevendita

    Biglietti in vendita online su Ticketone.it, nei punti vendita del Circuito Ticketone, e dal 17 giugno alla Biglietteria del Teatro Verdi (tel. 055 212320 - da lunedì a venerdì ore 10:00-13:00 e 16:00-19:00)
    Per informazioni tel. +39 055 0681726 - teatro@orchestradellatoscana.it

    Per celebrare le feste natalizie, è stata scelta una partitura udita per la prima volta il giorno di Natale. È l’Idillio di Sigfrido, dono offerto da Richard Wagner alla moglie Cosima Liszt il 25 dicembre 1870, giorno del suo trentatreesimo compleanno. Una sorpresa per lei, che quella mattina fu svegliata dal suono di quindici musicisti disposti sulla scalinata della loro villa di Triebschen, presso Lucerna. Con quel regalo privato, Wagner suggellava un periodo felice della sua vita familiare cominciato un anno e mezzo prima con la nascita del terzogenito Sigfrido. Pegno d’amore è anche Träume (“Sogni”) che il nostro direttore principale Diego Ceretta colloca ad apertura del concerto. Testimonia la passione tra Wagner e Mathilde Wesendock sbocciata a Zurigo verso il 1857, mentre il compositore e la prima moglie Minna erano ospiti nella villa dei coniugi Wesendonck. Una relazione trasfigurata nel dramma musicale Tristano e Isotta, il cui clima struggente Träume prepara e riecheggia, dato che la sua genesi si intreccia a quella dell’opera. Ultimo di una raccolta di cinque canti per voce femminile e pianoforte su versi della stessa Mathilde, Träume viene qui proposto nella versione per violino e piccolo orchestra rielaborata da Wagner molto tempo dopo. Nella seconda parte del programma si ascolta la Settima sinfonia di Ludwig van Beethoven, “apoteosi della danza”, come la definì Wagner, “la danza nella sua massima essenza, l’azione del corpo tradotta in suoni, per così dire, ideali”.





    Dove

    Dove


    Fondazione Orchestra Regionale Toscana - Partita I.V.A. 01774620486 Privacy Policy | Cookie Policy Realizzazione sito WWS Snc