Menu
  • it
  • en
  • #2023 eventi #Stagione Concertistica

    Concerto di Natale

    sabato 23 dicembre 2023
    Figline (FI), Teatro Garibaldi
    sabato 23 dicembre 2023 ore 21:00
    DIEGO CERETTA direttore
    ERICA PICCOTTI violoncello
    Orchestra della Toscana
    Wolfgang Amadeus Mozart / Divertimento per archi K.136
    Pëtr Il'ič Čajkovskij / Variazioni su un tema rococò per violoncello e orchestra op.33
    Antonín Dvořák / Sinfonia n.8 op.88 'Inglese'
    Durata 1h 45' circa (compreso intervallo)
    Biglietti
    Platea
    Intero €12,00; Ridotto €10,00; Carta Ragionale Studente €8,00
    Palco
    Intero €10,00; Ridotto €8,00; Carta Ragionale Studente €8,00

    Biglietti acquistabili online su www.teatrogaribaldi.org (solo per le tariffe intere + costi di prevendita), presso i punti vendita Boxoffice Toscana (+ costi di prevendita), presso la Biglietteria del teatro nei tre giorni precedenti la data dello spettacolo dalle ore 9:30 alle ore 12:30 e dalle ore 16:00 alle ore 19:00.
    Info: Biglietteria del Teatro Garibaldi (Piazza Serristori, 12) - tel. +39 055 952433 - 9125247
    teatrogaribaldi@comunefiv.it

    Sono quasi coetanei Erica Piccotti e Diego Ceretta, direttore principale dell’ORT da questa stagione. Rappresentano la ‘meglio gioventù’ musicale italiana, quella generazione di ventenni che sta facendosi largo nei cartelloni internazionali con merito, studio, tenacia. Erica oggi si perfeziona in Germania, dopo un periodo trascorso a Berna, dove è arrivata dopo essersi formata fra il Conservatorio di Roma, l’Accademia Stauffer di Cremona e la Chigiana di Siena. L’Italia, del resto, la sostiene parecchio e lei va fiera della propria nazione, come testimonia l’onorificenza di Alfiere della Repubblica, “per gli eccezionali risultati in campo musicale in giovane età”, conferitale dal Presidente Giorgio Napolitano. Con l’ORT suona le Variazioni su un tema rococò di Čajkovskij, partitura tanto amata quanto temuta dai violoncellisti, poiché sfida la loro abilità tecnica. Qui Čajkovskij, a fine Ottocento, si volge con nostalgia al secolo precedente, identificato con Mozart. Compositore che troviamo in apertura con il Divertimento K.136: piccola pagina scritta nel 1772, all’età di sedici anni, in uno stile semplice, cristallino, alla maniera italiana. Chiude il programma la Sinfonia n.8 di Dvořák.



    Dove

    Dove


    Fondazione Orchestra Regionale Toscana - Partita I.V.A. 01774620486 Privacy Policy | Cookie Policy Realizzazione sito WWS Snc