Menu
  • it
  • en
  • #2023 eventi #Stagione Concertistica

    Spotti

    giovedì 9 marzo 2023
    Figline, Teatro Garibaldi
    giovedì 9 marzo 2023 ore 21:00
    MICHELE SPOTTI direttore
    ROBIN TRITSCHLER tenore
    MARTIN OWEN corno
    STEFANO ZANOBINI viola
    Orchestra della Toscana
    Felix Mendelssohn-Bartholdy / Le Ebridi, ouverture op.26
    Benjamin Britten / Serenata per corno, tenore e archi op.31
    Benjamin Britten / 'Lachrymae' - Riflessioni su una canzone di John Dowland, per viola e archi op.48a (1976)
    Franz Joseph Haydn / Sinfonia n.101 'La pendola'
    Biglietti
    Platea
    Intero €12,00; Ridotto €10,00; Carta Ragionale Studente €8,00
    Palco
    Intero €10,00; Ridotto €8,00; Carta Ragionale Studente €8,00

    Biglietti acquistabili online su www.teatrogaribaldi.org (solo per le tariffe intere + costi di prevendita), presso i punti vendita Unicoop Firenze (+ costi di prevendita), presso la Biglietteria del teatro nei tre giorni precedenti la data dello spettacolo dalle ore 19:30 alle ore 12:30 e dalle ore 16:00 alle ore 19:00.

    Info
    Biglietteria del Teatro Garibaldi
    Piazza Serristori, 12
    tel. 055 952433
    tel. 055 9125247
    c.benedetti@comunefiv.it

    Programma d’ambientazione britannica per Michele Spotti, direttore che alla soglia dei trent’anni si sta imponendo in Europa come punto di riferimento per il repertorio operistico dell’Ottocento. Insieme al tenore irlandese Robin Tritschler e Martin Owen (primo corno della BBC Symphony Orchestra) presenta la Serenata op.31 di Benjamin Britten, composizione del 1943 che medita sulla natura e sulla notte inanellando versi inglesi di diverse epoche. Di Britten, inoltre, vengono proposte Lachrymae, solista Stefano Zanobini, prima viola dell’ORT: omaggio a un grande compositore d’epoca elisabettiana, John Dowland. Negli altri due pezzi diretti da Spotti appare invece la Gran Bretagna osservata da musicisti del continente. Nelle Ebridi Mendelssohn raffigura il suo stupore di fronte alla Grotta di Fingal (sull’Isola di Staffa, nell’arcipelago scozzese delle Ebridi, appunto); La pendola, invece, è una delle dodici sinfonie che Haydn compose, al colmo della fama, in occasione dei suoi due viaggi a Londra.




    Fondazione Orchestra Regionale Toscana - Partita I.V.A. 01774620486 - Privacy Policy - Cookie Policy - Realizzazione sito WWS Snc