Menu
  • it
  • en
  • Un’amicizia ritrovata

    Il “doppio concerto” di Brahms è al tempo stesso un concerto per due amici e un’opera di riconciliazione. Sarà il grande protagonista dei nostri Concerti di Pasqua, interpretato da Francesca Dego e Mario Brunello.


    Nell’estate del 1887, Johannes Brahms compose il Concerto in la minore per violino, violoncello e orchestra, op. 102, noto come “Doppio Concerto”. Dedicato ai suoi amici, il violinista Joseph Joachim e il violoncellista Robert Hausmann, il concerto rappresenta un momento di riconciliazione dopo un periodo di tensione tra Brahms e Joachim.

    Un’opera controcorrente.

    Il Doppio Concerto ripropone il genere della sinfonia concertante, poco diffuso nell’Ottocento. Brahms vi esprime la sua maturità stilistica, con un’essenzialità classica che contrasta con la severità formale e le contrapposizioni tra solisti e orchestra.
    Nonostante le perplessità iniziali, il Doppio Concerto di Brahms è un’opera ricca di fascino e di spunti di riflessione, un capolavoro che merita di essere ascoltato e apprezzato.

    Un omaggio all’amicizia e al perdono.

    Le parti affidate ai due solisti si separano e si ricongiungono più volte, simboleggiando la separazione e la successiva riconciliazione tra Brahms e Joachim. Il concerto diventa così un omaggio all’amicizia e al perdono, valori universali che ancora oggi ci emozionano.
    Inizialmente Brahms pensava di comporre un concerto per violoncello solo, per Hausmann. Ma la sua idea si ampliò per includere anche Joachim, in segno di riconciliazione. La prima esecuzione del concerto, con i due dedicatari come solisti, ebbe luogo a Colonia il 18 ottobre 1887.

    Un’opera unica nel suo genere.

    Il Doppio Concerto di Brahms rappresenta un’opera unica nel suo genere, sia per la sua struttura musicale che per il suo significato personale. Un capolavoro che ci invita a riflettere sull’importanza dell’amicizia e del perdono.

    Il Doppio concerto verrà eseguito da Francesca Dego e Mario Brunello nei nostri prossimi Concerti di Pasqua. Quattro le repliche, il 26 marzo a Sarzana, il 27 a Livorno, il 18 a Firenze e il 29 a Figline incisa. Da questo link tutti i particolari.

    18 marzo 2024

    Fondazione Orchestra Regionale Toscana - Partita I.V.A. 01774620486 Privacy Policy | Cookie Policy Realizzazione sito WWS Snc