Menu
  • it
  • en
  • Extra ORT

    Amata immortale

    Un viaggio meraviglioso ed emozionante tra la musica e gli amori di Ludwig van Beethoven. Un percorso nella sua anima e nei suoi capolavori, alla ricerca della donna misteriosa che gli ha rubato il cuore. Il racconto di una storia affascinante che ha tra i suoi protagonisti la “nostra” Patrizia Bettotti.

    Extra ORT

    Scatti d’autore

    La fotografia è arte. Lo sa bene chi l’arte la frequenta, da molti anni, con un archetto in mano. Augusto Gasbarri è il nostro primo violoncello ed ha messo su un’invidiabile collezione di apparecchi dove, paradossalmente, quello più recente è quello con la tecnica più antica.

    40 Ort

    Un violino per l’ORT | 8

    Siamo arrivati al capitolo finale. La verniciatura è l’ultima fase della lavorazione, certamente non meno delicata di tutte quelle che l’hanno preceduta. Dopo 12 settimane il violino costruito da Lorenzo Belardi è pronto per far sentire la sua voce dentro al nostro Teatro Verdi. Speriamo di potervelo far ascoltare il prima possibile. Nel frattempo ve

    40 Ort

    Un violino per l’ORT | 7

    Cassa e manico si incontrano. Un passaggio cruciale e delicato che porta ulteriormente avanti il lavoro del nostro liutaio. È una nuova puntata del nostro racconto, mentre corde e piroli stanno già aspettando.

    40 Ort

    Un violino per l’ORT | 6

    Nel suo laboratorio di Badia a Settimo, Lorenzo Belardi con attenzione e necessaria pazienza prosegue la costruzione del violino. Siamo a buon punto, ma non bisogna perdere la concentrazione, la strada è ancora lunga. È una questione di “manico” e anche di “testa”.

    Extra ORT

    Sopra le nostre teste

    Vi portiamo a vedere cosa si nasconde nel sottotetto del Teatro Verdi che noi chiamiamo affettuosamente “il soffittone”. Mondi paralleli, perlopiù ignorati, con molte storie da raccontare. Ci guida il capo dei nostri elettricisti.

    Extra ORT

    Mozart “alla fiorentina”

    Il 2 aprile del 1770 il quattordicenne Wolfgang Amadeus Mozart, per la prima volta nella sua vita, si esibì in concerto a Firenze presso la villa di Poggio Imperiale alla presenza della corte granducale. Esattamente 250 anni dopo si ricorda in musica quel momento in quello stesso luogo. Il racconto di uno dei prossimi protagonisti.

    Fondazione Orchestra Regionale Toscana - Partita I.V.A. 01774620486 - Privacy Policy - Cookie Policy - Realizzazione sito WWS Snc