Menu
  • it
  • en
  • prisma

    Il nostro lato oscuro



    Cinquantuno anni fa usciva in Inghilterra The Dark Side of the Moon dei Pink Floyd, l’opera rock che ha esplorato il lato oscuro della mente umana. Questa estate l’Orchestra della Toscana, con i Pink Floyd Legend, lo suonerà dal vivo al Musart Festival.

    Il 16 marzo 1973 usciva in Inghilterra The Dark Side of the Moon, un’opera rock che ha esplorato il lato oscuro della mente umana con una potenza e una sensibilità uniche. Registrato da Alan Parsons (tecnico del suono della band) tra il 1972 e il 1973, nei leggendari Abbey Road Studios, il disco rappresenta la maturità artistica dei Pink Floyd.


    I Pink Floyd negli Abbey Road Studios durante la lavorazione dell’album
    I temi e lo stile

    Le canzoni di The Dark Side of the Moon sono legate da temi esistenziali come il tempo, la morte, la follia, la guerra e la alienazione. La musica è ricca di atmosfere suggestive e di melodie memorabili, i testi profondi e poetici.
    Il suono dell’album è innovativo e stratificato. I Pink Floyd combinano sapientemente rock, psichedelia, progressive e gospel, creando un’esperienza di ascolto davvero coinvolgente. L’album è caratterizzato da un uso magistrale degli effetti sonori e di strumentazioni atipiche, come il sassofono tenore e l’organo Hammond. 

    pink floyd
    I Pink Floyd, da sinistra: Rick Wright, Roger Waters, Nick Mason e David Gilmour
    Un successo che perdura nel tempo

    Il disco è stato un successo planetario di critica e pubblico. L’album ha raggiunto la vetta della classifica Billboard 200 negli Stati Uniti e ha venduto oltre 50 milioni di copie in tutto il mondo.

    Oltre a un notevole impatto commerciale, come detto, il disco ha formato l’immaginario collettivo, ispirando musicisti di generazioni a venire, e contribuendo a definire il suono del rock degli anni ’70. Iconico nel sound e nel messaggio, come nella copertina, ad opera dello studio grafico Hipgnosis, immediatamente riconoscibile. È un prisma triangolare che rappresenta la rifrazione della luce.
    Questo è un disco che può essere apprezzato da tutti gli amanti della musica, dagli appassionati di rock progressive ai neofiti. 

    Tale è il suo successo, che capita sovente di vedere questo album ancora presente nelle classifiche di vendita, soprattuto grazie alla recente “riscoperta” del vinile.

    Dal vivo al Musart Festival

    Il prossimo mercoledì 17 luglio l’Orchestra della Toscana suonerà insieme ai Pink Floyd Legend, l’album capolavoro The Dark Side Of The Moon proposto per intero, insieme ad altri capisaldi del repertorio Pink Floyd. L’evento si svolgerà al Parco Mediceo di Pratolino nell’ambito del Festival Musart che aprirà l’edizione 2024 con questa proposta.

    Fondazione Orchestra Regionale Toscana - Partita I.V.A. 01774620486 Privacy Policy | Cookie Policy Realizzazione sito WWS Snc