Menu
  • it
  • en
  • Classic

    Classici del ‘900



    Il ‘900 Classic/Rock è un viaggio tra mondi musicali diversi. Cinque musicisti di formazione classica che si misurano con il repertorio del secolo breve, oltre ogni barriera di genere. Il nome di questa nuova formazione è Open Strings Quintet.

    Voglio raccontarvi brevemente del nostro progetto che unisce la musica classica al rock. Open Strings Quintet non è un quintetto classico come tanti. Certo, suoniamo violini, viola, violoncello e contrabbasso, ma la nostra “apertura” sta nel repertorio che proponiamo: non solo musica classica, ma anche la grande musica pop rock del ‘900.

    Perché lo facciamo? Perché crediamo che non esista una musica di serie A e una di serie B. Esiste solo la Buona Musica, quella che ti emoziona, ti fa vibrare, ti fa viaggiare con la mente.
    Ecco perché nel nostro programma trovate le Danze Rumene di Bartók, il Valzer n. 2 di Šostakovič e le colonne sonore di Nino Rota accostati a brani dei Beatles, dei Queen, dei Pink Floyd, degli Abba e degli Europe.

    Per il nostro collega ed amico Alessandro Giani arrangiare questi classici del rock per un quintetto d’archi è stata una sfida, ma anche un grande divertimento. Ha cercato di mantenere l’anima e l’energia delle canzoni originali, pur adattandole alle caratteristiche dei nostri strumenti.

    Gli Abba negli anni ’70

    Il risultato è un concerto che vi sorprenderà e vi emozionerà. Vi porteremo in un viaggio musicale attraverso due mondi apparentemente diversi, ma che in realtà hanno molto in comune: la bellezza, la forza e la capacità di toccare l’anima.
    Perché la musica è una sola, e non ha confini.
    Venite ad ascoltarci e lasciatevi trasportare dalla Buona Musica!
    Siamo musicisti classici con un apertura su tutto il mondo musicale. Abbiamo studiato nei migliori conservatori e suonato nei più importanti teatri del mondo. Ma dentro di noi abbiamo sempre coltivato il desiderio di esplorare nuovi orizzonti musicali.
    L’Open Strings Quintet è nato da questa voglia di libertà e di sperimentazione. Un ensemble di musicisti uniti dalla passione per la musica, senza confini di genere. Oltre a me che suono la viola è composto da Virginia Ceri e Alessandro Giani al violino, da Andrea Landi al violoncello e da Enrico Ruberti al contrabbasso.

    Dmitrij Dmitrievič Šostakovič

    Con la nostra musica vogliamo abbattere i muri che dividono i generi musicali e dimostrare che la bellezza non ha etichette. Vogliamo emozionare il pubblico con la forza della musica e fargli scoprire la ricchezza del repertorio musicale del ‘900.

    Debuttiamo nell’ultimo dei quattro “Concerti aperitivo” di questa stagione. Il nostro concerto è stato il primo ad andare esaurito, e la dice lunga sull’interesse del pubblico verso questo tipo di incontri musicali. La consideriamo una cosa di buon auspicio per le altre repliche che programmeremo a breve. Vi aspettiamo ai nostri concerti!

    Questo il link alla scheda.

    Fondazione Orchestra Regionale Toscana - Partita I.V.A. 01774620486 Privacy Policy | Cookie Policy Realizzazione sito WWS Snc